HACS guida all’installazione

HassioHelp

HACS guida all’installazione

Hacs

Aggiornamento: 08.10.2019 Installazione Hacs con integrazione

Forse molti di voi già lo conoscono e lo stanno utilizzando in Home Assistant, ma per coloro che ignorano la sua esistenza vedremo in questo articolo come installarlo.

Hacs è uno store come gli add-on di Hassio che ci permette di installare facilmente custom_component, platform, card ed un sacco di altre cose tutto con istruzioni dettagliate sul da farsi. Hacs si preoccupa di verificare gli aggiornamenti e avvisare la presenza di nuovi pacchetti. 

Tutte queste repository presenti in Hacs sono salvate su Github e quelle non ancora direttamente implementate in esso si possono integrare manualmente inserendo l’indirizzo della nuova repository.

Prima dell'installazione

Se avete precedentemente installato la custom_updater dovete procedere alla sua rimozione ed eliminare la voce custom_updater: nel file configuration.yaml

Installazione metodo integrazione

La maniera più semplice per installare Hacs è sicuramente il metodo da integrazione.
Dal menù impostazioni, poi integrazioni premete il cerchio con il simbolo +, nell’angolo in basso a destra.

Nella riga di ricerca digitate hacs e premete nella riga sottostante HACS (Home Assistant Comunity Store).

Successivamente vi comparirà questa schermata dove ci sono: l’inserire del token (vedremo dopo come recuperarlo), il nome che comparirà nella side-bar, l’icona associata ed infine la selezione del monitoraggio di tutte gli altri applicativi di Hacs (a parer mio selezionateli pure tutti e tre).

Per recuperare il token andate direttamente nella sezione Registrazione e recupero del Token su Github

Installazione metodo tradizionale

Il metodo tradizionale prevede la copiatura a mano dei file, vediamo come.

Andate a scaricare l’ultima versione di Hacs al link https://github.com/custom-components/hacs/releases 

Scompattate il tutto in una cartella a piacere sul Pc, poi copiate la cartella hacs contenuta a sua volta nella cartella custom_component nella cartella config/custom_component di Hassio

Vi troverete ora questi file nella cartella di Home Assistant

Riavviare Home Assistant prima di passare al la fase successiva.

Registrazione e recupero del Token su Github

Hacs necessita di un account Github per essere installato e la creazione di un token da inserire nella configurazione di HA.

Iniziamo a registrare un account Github se lo avete già andate nella sezione creazione token altrimenti andate su https://github.com/join?return_to=https%3A%2F%2Fgithub.com%2Fsettings%2Ftokens&source=login

Create l’account e selezionate il piano che preferite (free)

hacs_04
hacs_05

Verificate la registrazione andando a leggere l’email inviatavi da Github e premento il tasto Verify email address.

Completate la registrazione e concludete con il tasto Create Reposity

hacs_07

Ora andate all’indirizzo https://github.com/settings/tokens e premete su Generate new token

Date un nome a piacere e concludete con Generate token

Copiate il codice token appena generato che vi servirà per la configurazione in HA

Configurazione in Home Assistant

Nel file configuration.yaml aggiungete le seguenti righe con il token appena creato

hacs:
token: xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
appdaemon: true
python_script: true
theme: true

Salvate e riavviate HA.

HACS

Dopo il riavvio vi troverete un nuovo menù nel fronted: Comunity

In Overview troverete le repository installate, invece in Shop quelle disponibili per l’installazione; cliccandoci sopra troverete una spiegazione di cosa si tratta e le istruzioni da eseguire. 

 

In alto a destra troverete Setting, all’interno troverete oltre alla versione di Hacs installata alcune funzioni, tra cui la possibilità di aggiornale tutte le repository o inserirle manualmente di nuove.

Ad esempio in guesto plug-in viene richiesto di copiare su lovelace la parte di resources: ed inoltre spiegato come creare la nuova custom_card in questo caso weather-card.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *