Backup Snapshot su Google Drive

HassioHelp

Backup Snapshot su Google Drive

Questo addon presente in Hassio consente di salvare gli snapshot (istantanea di Home Assistant completa di file e configurazione degli addon installati) su un account Google Drive, in questo modo metteremo al sicuro la configurazione di Home Assistant e sempre disponibile in caso di guasto dell’hardware o di errori di compilazione. I caricamenti vengono attivati ​​tramite un comando rest, facilitando l’automatizzazione di backup periodici o l’attivazione di caricamenti su Gdrive tramite script, proprio come viene fatto con qualsiasi altro servizio di Home Assistant.

Backup Hassio to Google Drive caricherà tutti i file di snapshot (in particolare tutti i file .tar ) contenti nella directory /backup su un percorso specificato in Google Drive. Questo percorso target viene specificato tramite l’opzione di backupDirID nella configurazione dell’addon. Una volta avviato il componente aggiuntivo, sarà in attesa di una chiamate di servizio.

Ringraziamo GianPiero1 che ha scritto il package originale per Dropbox, Mauro Cimino e Mr. Jay per averlo adattto all’uso con GDrive

Per eseguire in automatico il tutto, Home Assistant deve avere il sensore time_date già installato lo potete trovare su https://www.home-assistant.io/components/sensor.time_date/

1.  INSTALLAZIONE ADDON BACKUP HASSIO TO GOOGLE DRIVE

Per aggiungere nuovi add-on andiamo su Hassio/Add-on Store e scriviamo sulla casella vuota dove c’è scritto Add new repository by URL inseriamo il seguente indirizzo:

https://github.com/samccauley/hassio-repository

Installate poi l’addon dandogli install

Il pannello di configurazione si presenterà in questo modo

L’addon va configurato in questo modo:

dove:
fromPatter  è la cartella dove si trovano i file di backup
backupDirID  Identifica la cartella di Google Drive dove verrà effettuato il backup
mentre purge e purge_google, se messi su true, indicano il numero di file da conservare dentro le rispettive cartelle di backup di hassio e di google

 

2.  GOOGLE DRIVE: ottenere il backupDirId

Entriamo nel nostro drive con il browser e creiamo la cartella dove vogliamo effettuare il backup, esempio “hassioBackup”, entriamo all’nterno della cartella appena creata. in alto nella barra indirizzo del browser copiamo la parte di indirizzo messa in evidenza nell’immagine sotto, questo sarà il nostro backupDirId da riportare nella configurazione dell’addon

 

 

3.  ADD-ON: configurazione finale e permessi per Gdrive

Una volta aggiunto il backupDirId alla configurazione dell’addon salvate e premete sul tasto start per avviare l’addon.
Aprite una nuova pagina del browser e scrivete il seguente indirizzo opportunamente modificato:

http://indirizzoipraspberry:8055/gb

se tutto è andato a buon fine vi ritroverete davanti la seguente schermata:

Premete su AUTHORIZE e seguite la procedura di autorizzazione di google, vi verrà dato un codice. Prendete il codice appena ottenuto ed inseritelo in Authorization Code e premete INGEST CODE. Dovreste ricevere una risposta cosi:

Adesso il vostro addon è pronto all’uso.

 

4.  PACKAGE PER HOME ASSISTANT

Creare un file di nome pkg_gdrive.yaml o copiatevi quello presente in questo file pkg_gdrive_1_0.zip e mettetelo nella cartella dei package, se non l’avete ancora configurata date uno sguardo all’articolo Package Configurazione, poi riavviate Home Assistant.

Con questo package si potrà selezionare queste opzioni:
– l’ora del backup
– la frequenza con cui eseguirlo:
tutti i giorni,
il lun, Mer e Ven,
il lun e ven,
il sabato,
la domenica
mai.

In aggiunta ci sarà un sensore di conferma avvenuto backup e una notifica Telegram.

Da mettere in evidenza: all’inizio del package si trova un comando rest: quindi andate a modificare la riga 58 con l’IP del vostro Raspberry

Fate attenzione anche alle righe 140 e 202   - service: notify.telegram  viene richiamato il servizio di notifica con il nome telegram  il quale dovrà essere lo stesso che avete impostato nel file configuration.yaml sotto notify:  alla voce name:  come riportato nell’esempio qui sotto:

 

5. SINCRONIZZAZIONE CON IFTTT

Questa parte ci permetterà di conoscere o meno se il backup su Gdrive è andato a buon fine, quindi è del tutto facoltativa non influenza sul funzionamento del backup. IFTTT ad ogni nuovo file di backup andrà a comunicarlo ad Home Assistant mediante l’impostazione di un boolean.
Per chi ancora non conoscesse IFTTT o non l’abbia ancora configurata segua la Guida Integrazione IFTTT

Andiamo nel sito https://ifttt.com/ e creiamo una nuova applet

premiamo su +this

Cerchiamo il servizio google drive e selezioniamolo

 

 

premiamo su connetti ed inseriamo le credenziali di Google Drive

comparirà la scelta del trigger e selezioniamo la prima
New file in your folder

scriviamo /hassioBackup che dovrà essere la stessa cartella che abbiamo selezionato per estrarre il backupDirId

 

premiamo su +thath per selezionare l’azione da compiere da parte di IFTTT

cerchiamo i servizio webhooks e selezioniamolo

e selezioniamo l’unica opzione che ci propone

Inseriamo i seguenti dati:
URLhttps://ilmiodominio.duckdns.org:8123/api/services/input_boolean/turn_on?api_password=api_pw
dove avremmo da inserire il proprio dominio (con o senza porta finale)
e come api_pw la password che avete impostato su Home Assistant nel file configuration.yaml nella dichiarazione htpp: alla voce api_password
MethodPOST
Conect Type: application/json
Body: {"entity_id":"input_boolean.gdrive_sync_completed"}   Fate molta attenzione al tipo di virgolette che usate, ad HA non vanno bene quelle rovesciate  “xx”  ma quelle dritte "xx" , queta è una regola generale non solo per IFTTT.

Salvate ora la vostra applet e se volete dategli un nome.

 

4. LOVELACE

Di seguito vi lascio anche la configurazione di Lovelace per questo package, lo potrete inserire sia nella versione yaml o quella grafica facendo delle piccole modifiche sugli spazi antecedenti al codice. Se non conoscete ancora Lovelace leggete la guida su Lovelace

 

 

 

2 risposte

  1. Avatar Fabio ha detto:

    Ottima guida, grazie
    È possibile applicarla in un sistema con raspbian invece che hassio?

  2. Avatar Darko ha detto:

    La guida è ottima, peccato che l’addon sia solo x64.
    Soluzioni compatibili i386?
    Ho hass.io installato su un vecchio eeepc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *