Presa zigbee Blitzwolf SHP-13 con Home Assistant e Zigbee2MQTT

HassioHelp

Presa zigbee Blitzwolf SHP-13 con Home Assistant e Zigbee2MQTT

SHP-13
Argomento: Zigbee
Livello: Novizio (Novizio,Esperto, Pro)
Difficoltà: Bassa (Bassa, Media, Alta)

Introduzione

In questo articolo andremo a vedere come integrare e gestire con Home Assistant e Zigbee2MQTT una presa zigbee dotata di comando a distanza e misurazione dei principali parametri (tensione, corrente, energia e potenza). La presa è la Blitzwolf SHP-13 (BW-SHP13), venduta su principali store cinesi ad uno “street-price” di circa 10€; al momento infatti non risulta disponibile su Amazon.it anche se il sito del produttore ne pubblicizza l’imminente disponibilità almeno su Amazon.com.

Anche in questa recensione/prova andremo a verificare come integrare la presa con zigbee2mqtt (z2m), senza soffermarci sull’integrazione proprietaria Blitzwolf/Tuya.

Ricordo che abbiamo pubblicato diversi articoli sul mondo Zigbee che potete vedere qui: https://hassiohelp.eu/?s=zigbee

Caratteristiche

Di seguito le caratteristiche riportate dal produttore:

Link all’acquisto Banggood

Modello BW-SHP13
Standard presa Socket EU
Tensione e correnti supportate AC110~250V 50Hz/60Hz 16(MAX)
Tipologia di standard wireless ZigBee 3.0
Compatibilità Amazon Alexa, Google Home
Temperatura operativa 0℃-40℃ RH≤80%
Materiale: Flame Retarding V0 Class ABS+PC
Dimensioni 6*46*82mm

La presa si present solida e ben costruita, ben più compatta di altre prese da 16A, le foto di seguito evidenziano le dimensioni e il “fattore di forma”.

 

Zigbee Blitzwolf SHP-13

Blitzwolf SHP-13

Zigbee Blitzwolf SHP-13

Blitzwolf SHP-13

 

Integrazione

Veniamo alla parte più interessante e cioè l’integrazione in Home Assistant tramite zigbee2mqtt: l’operazione è di una facilità estrema, i passi sono riassunti brevemente di seguito:

  1. occorre inserire la Blitzwolf SPH-13 in una presa a muro,
  2. abilitare il join alla rete nell’addon zigbe2mqtt,
  3. cliccare sull’unico bottone della presa in modo da avviare il processo di “join” alla rete,
  4. aspettare qualche secondo che le entità siano visibili in z2m e poi su Home Assistant.

La presa si presenta in z2m come una presa “Tuya” da 10/16A con funzionalità di router Zigbee, ed espone i seguenti dati che in Home Assistant diventano 5 sensori e uno switch per comandare accensione o spegnimento della presa stessa.

  • state: On/off state of the switch
  • power: Instantaneous measured power
  • current: Instantaneous measured electrical current
  • voltage: Measured electrical potential value
  • energy: Sum of consumed energy
  • linkquality: Link quality (signal strength)

Dalla mappa presente nell’addon zigbee2mqttho ho personalmente verificato che alla presa si sono collegati alcuni sensori Xiaomi Mi.

Conclusioni

I tempi in cui l’incallito utilizzatore di Home Assistant andava alla ricerca di prese Wi-Fi smart su cui installare un firmware alternativo potrebbero volgere al termine, i motivi principali sono due:

  1. già da diversi mesi i produttori cinesi stanno utilizzando su molti prodotti micro-controllori Realtek al posto del famoso Expressif ESP8266 e affini, e al momento non ci sono porting di firmware alternativi su questa piattaforma.
  2. la facilità di integrazione di prese zigbee come questa che abbiamo recensito, senza l’ausilio di nessuna registrazione su cloud proprietari, e con i dati di consumo disponibili, rende questi dispositivi una valida alternativa alle prese WiFi.

Chi già possiede un controller zigbee o è in procinto di prenderne uno, ha sicuramente una opzione in più da valutare al momento della necessità di una presa smart!!

 

Per qualunque informazione ricordiamo i nostri canali dove potete contattarci e discutere in gruppo.

FACEBOOK      FORUM      TELEGRAM


Sostienici, dona un caffè al nostro sito

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *